luglio 1990 – I militi ignoti

La Land Rover sussulta e ondeggia tra le buche e gli avvallamenti della strada che da Quelimane si dirige a Nicoadala. Al posto di controllo avevo osservato, perplesso, i soldati riconoscibili solo dai pantaloni mimetici mentre le camicie a brandelli ed i fucili tenuti in spalla con un pezzo di corda mi avevano fatto venire alla mente un film d’avventura. … Continua a leggere

luglio 1990 – Bazooka e sangue a Inhassunge

Bazooka e sangue ad Inhassunge: così si intitola il libro che Padre Pagliara ha scritto dopo aver trascorso quaranta giorni prigioniero della Renamo. Quaranta giorni di marce forzate, di malattie e di privazioni che lo avevano reso quasi irriconoscibile, tanto aveva sofferto. Padre Pagliara ha conosciuto da vicino il dramma del Mozambico, ne ha incontrato i protagonisti, ha vissuto ed … Continua a leggere

agosto 1990 – Micaune

Mi trovo ospite nella missione dei padri cappuccini di Quelimane quando giunge la notizia che l’esercito ha ripreso il controllo del villaggio di  Micaune, abbandonato dai missionari lo scorso anno per la recrudescenza della guerra. Viene deciso di visitare la località per verificare le condizioni della popolazione e predisporre eventuali aiuti.  Alle 5 del mattino il primo traghetto che attraversa … Continua a leggere

settembre 1990 – Una grande famiglia

Sono tornato a visitare il Villaggio della Pace. Lo ricordavo, dalla visita dello scorso anno, semplice e funzionale. I bambini sono ora oltre quaranta, e diversi di loro sono esterni: vivono nel quartiere ma trascorrono l’intera giornata al centro di sostegno. Hanno così modo di poter mangiare e studiare. Noto che la casa si è arricchita di una sala per … Continua a leggere

luglio 1989 – Una pace ancora lontana

È la terza volta che visito il Mozambico. Questa volta sono venuto in veste di presidente del Centro Cooperazione Sviluppo, l’associazione che ho fondato nel novembre dello scorso anno per realizzare degli interventi di sostegno a favore dei bambini. Nelle scorse settimane ho incontrato i responsabili della Procura delle Missioni dei Cappuccini di Trento per valutare la possibilità di iniziative a favore … Continua a leggere

agosto 1989 – Attesa a Maputo

In attesa del volo per Quelimane, che viene effettuato due volte la settimana, trascorro alcuni giorni a Maputo dove noto un considerevole aumento di abitazioni in aree che lo scorso anno erano libere. La guerra sta causando la fuga di migliaia di persone dalle località dell’interno, mentre da un giorno all’altro nascono nuove case in spazi ancora vuoti. In realtà … Continua a leggere

agosto 1989 – Quelimane: la prima volta

L’aeroporto di Quelimane ha un’architettura piacevole ed uno stile armonioso e geometrico, comune a molti edifici che ho visto a Maputo. Ad attendermi è P.Giuseppe Simonini, vicario della Diocesi, originario di Trento e, come mi dirà più tardi, “con 25 anni di Mozambico sulle spalle ”. Ci dirigiamo subito alla missione di Coalane, situata a pochi chilometri dalla città, dove … Continua a leggere

settembre 1989 – Il Villaggio della Pace

Con Padre Giuseppe Simonini ho visitato alcuni interventi realizzati dai missionari, tra cui  un’iniziativa promossa da una suora francescana di nazionalità portoghese, Suor Maria Albertina Teixeira. L’intervento è semplice nelle sue linee fondamentali ma importante per gli scopi che si propone. Suor Albertina (ma è conosciuta da tutti come suor Berta), ha realizzato un piccolo centro di sostegno che accoglie … Continua a leggere

luglio 1988 – Ritorno in Mozambico

Sono nuovamente in Mozambico dopo oltre un anno di assenza. Un anno in cui, oltre a svolgere il mio lavoro, ho continuato a dedicarmi, in Italia, alle attività di volontariato. Ma più i mesi trascorrevano e più sentivo l’esigenza di ripartire. Rivedevo momenti, episodi e persone: il periodo trascorso con i bambini di Boane, i mercati caotici e vivaci, i … Continua a leggere